Agrigento

La città fu fondata nel 581 a.C. da alcuni abitanti di Gela, originari delle isole di Rodi e di Creta, col nome di (Akragas), dall'omonimo fiume che bagna il territorio. La dominazione greca durò circa 370 anni, durante i quali Akragas acquistò grande potenza e splendore, tanto da essere soprannominata da Pindaro "la più bella città dei mortali", come testimonia la meravigliosa Valle dei Templi (sopra c'è il Tempio della Concordia, un tempio della Valle dei Templi). Inizialmente si instaurò la tirannide di Falaride (570-554 a.C.) che fu caratterizzata da una politica di espansione verso l'interno, dalla fortificazione delle mura e dall'abbellimento della città. Tuttavia Falaride fu meglio conosciuto per la sua crudeltà e spietatezza e per l'uso del toro di bronzo come strumento di tortura per le vittime sacrificali. Il condannato veniva posto al suo interno e del fuoco riscaldava continuamente il toro finché egli non moriva ustionato. Durante l'agonia la vittima emetteva dei lamenti che, come dei muggiti, fuoriuscivano dalla bocca del toro. Il suo ideatore, Perillo, fu il primo a provarne gli effetti. Odiato dal popolo, Falaride morì lapidato e, poiché egli amava vestirsi di azzurro, vennero proibite le vesti di quel colore. Il massimo sviluppo si raggiunse con Terone (488-471 a.C.). Durante la sua tirannide la città contava circa 300.000 abitanti e il suo territorio si espandeva fino alle coste settentrionali della Sicilia. Divenuta grande potenza militare, Akragas riuscì a sconfiggere più di una volta Cartagine nella guerra per il controllo del Canale di Sicilia. Dopo la morte di Terone iniziò un regime democratico (471-406 a.C.) instaurato dal filosofo Empedocle, il quale rifiutò il potere offertogli dal popolo stesso. È in questo periodo che si assiste alla costruzione di numerosi templi e ad una grande prosperità economica ma, nel 406 a.C, i cartaginesi invasero la città distruggendola quasi completamente. Nel 339 a.C., grazie al corinzio Timoleonte la città, soggetta all'influenza di Siracusa, venne ricostruita e ripopolata. Nel 210 a.C., con la seconda guerra punica Akragas passò sotto il controllo dell'impero romano col nome latinizzato di Agrigentum.

CONTATTACI

RICHIEDI UN PREVENTIVO

  347 33.88.608
  0923 97.27.72

ORE PASTI

  Oppure compila il modulo

Inserire NOME
Inserire indirizzo EMAIL valido
Inserire recapito TELEFONICO
Seleziona TIPO SERVIZIO
Selezionare N° ADULTI
Selezionare N° BAMBINI
Invalid Input
Invalid Input
Arrivo
Selezionare luogo di PARTENZA
Indicare LUOGO DI PARTENZA
Selezionare luogo di DESTINAZIONE
Indicare LUOGO DI DESTINAZIONE
Invalid Input
Invalid Input
Scegliere DATA del SERVIZIO
Indicare ORA del SERVIZIO
Ritorno
Selezionare luogo di PARTENZA
Indicare LUOGO DI PARTENZA
Selezionare luogo di DESTINAZIONE
Indicare LUOGO DI DESTINAZIONE
Scegliere DATA del SERVIZIO
Indicare ORA del SERVIZIO
Captcha ERRATO!

Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti, per migliorare la navigazione.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione  Cookie Policy